Avanti con il progetto di restauro a Cima Grappa. Giorgetti, al via a Settembre i lavori nell'ex-base Nato

4 agosto 2019

Sul Monte Grappa, come ogni anno dal 1901, la prima domenica di agosto si tiene la tradizionale cerimonia al sacello della Madonnina del Grappa che ricorda le vittime di due conflitti mondiali.

Il Pellegrinaggio dei fedeli, che raggiunge i piedi del Sacrario di Cima Grappa contenente i resti di 32mila soldati italiani e austriaci caduti nella Grande Guerra, quest'anno ha visto, tra gli altri, la partecipazione del Segretario di Stato Vaticano, Cardinale Pietro Parolin e del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega agli anniversari nazionali, Giancarlo Giorgetti, del ministro Erika Stefani, del generale Salvatore Farina, Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, accompagnato dai massimi vertici delle Forze dell'Ordine.

“Questi sono luoghi che parlano da soli, ci entrano dentro. E così, succede solo a chi lo vede questo sacrario bianco" ha detto il sottosegretario Giorgetti, durante il suo intervento.

"Qui - ha proseguito Giorgetti - le pietre bianche rivolte al cielo parlano, pregano l’Ave Maria. Chi si dedica a questa salita lo sente. Qui valgono parole semplici come la frase «Monte Grappa tu sei la mia patria» e ripetendo questa salita, noi tutti facciamo più di un dovere. Saliamo e arrivati in cima dove c’è la Madonna ci accorgiamo che non ci sono più italiani, croati, sloveni, austriaci o ungheresi. Qui, in questo sacrario, all’Italia, all’Austria e all’Europa non mancano e non mancheranno mai i fiori».   

E poi l'annuncio:“Posso dire che a settembre inizieranno i lavori di demolizione della ex base Nato. Questa volta i lavori finiranno, perchè il prossimo anno tornerò a vedere a che punto sarà il cantiere”.

I lavori di restauro conservativo del Sacrario Militare di Cima Grappa, cofinanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri in occasione del Centenario della prima guerra mondiale, prevedono infatti anche la valorizzazione ambientale del sito, degli edifici annessi e lo smantellamento dell’area ex base NATO. 

Grande Guerra , Centenario , Cima Grappa , Sacrario , Giorgetti , Governo
Torna all'inizio del contenuto