Avanzamento lavori/1 - Il sacrario di Redipuglia

28 gennaio 2020

Dopo l'autorizzazione al pagamento per gli stati di avanzamento V e VI, a gennaio dell'anno corrente proseguono ii lavori di restauro, la cui conclusione è prevista per metà 2020.

Tra gli interventi già conclusi figurano anche i nuovi lastroni bronzei che percorrono i gradoni del Sacrario militare e le lastre dedicate ai caduti ignoti.

Al termine dei lavori ci si propone di organizzare una riapertura del Sacrario alla collettività, in collaborazione con il Ministero della Difesa, alla presenza delle alte cariche dello Stato, delle associazioni, delle scuole e degli altri soggetti rappresentativi del territorio interessati.  

[Negli allegati fotografici è possibile visualizzare lo stato ante operam e in corso d'opera]

Redipuglia
Torna all'inizio del contenuto